Una fuga veloce

Avevamo pochissimo tempo, io e Cristina, la mia nuova collega, per poter gustarci una fuga di sesso.
Cristina è una mia nuova collega, 15 anni meno di me, un concentrato di sensualità esagerata, una voglia di trasgredire immensa.
E così dopo poche settimane iniziamo a stuzzicarci via skype….
E dopo poco ci raccontiamo anche le nostre fantasie nascoste.
Comunque, la settimana scorsa mi trovo per combinazione la casa libera.
Perché non proviamo a vedere che succede? – le dico quasi imbarazzato.
Certo, scrivere non mi basta più, ho voglia di vedere se sei veramente così fantasioso, mi risponde lei immediatamente.
Siamo a casa, ci spogliamo e per la prima volta possiamo guardare i nostro corpi.
Cristina è veramente seducente, morbida e burrosa, pelle profumata di femmina, un piccolo ciuffetto sulla fica e un culo splendido.
Ci baciamo appassionatamente, ci tocchiamo, la nostra saliva passa da una bocca all’altra…
Cristina vuole farmi schizzare massaggiandomi la cappella solo con un dito….
Vuole fare godere solo me oggi, vuole sentirsi usata….
Dopo avermi leccato ovunque inizia a premere il tipo sul mio cazzo gonfissimo.
Con l’altra mano però mi stà massaggiando il buco….. Mmmmmhhh che sensazione…. Ogni volta che inizio a godere Cristina si ferma….
Prende le gocce dal mio cazzo con le dita e me le passa a volte sulle labbra e a volte sul buco…..
E poi inizia a massaggiare di nuovo…. E con il dito dell’altra mano preme sul buco….
Senti? Lo sai che hai già due dita infilate dentro? Guardami, adesso le succhio….
E la vedo con le due dita dentro la sua bocca, e di nuovo dentro al culo e ancora in bocca….
Il suo indice massaggia la cappella, vedendola succhiarsi l’altra mano un’eccitazione nuova mi assale…schizzo come una fontana, Cristina spalma tuaa la sperma sulla mia pancia, poi la lecca e poi mi sputa saliva e sperma sulle labbra….
Bevo tutto, la bacio…le chiedo ancora saliva…
E poi ci buttiamo sotto la doccia…. Mi lava, la lavo….
Cristina si inginocchia…. Vuole sentire la mia pipì calda sul suo corpo….
L’accontento, vorrei anch’io la sua….
Mmmmhhhh com’è calda, fammela ovunque….
Appena finito la lavo tutta di nuovo….
Le mi gira, mi appoggia al muro della doccia e mi lecca ancora dietro…..
Aspetta Cristina, alzati – le dico.
Lei si alza, senza dire nulla si gira e appoggia le mani al muro, inarca la schiena….
Insapona bene il mio culo, so quello che vuoi farmi.
Mentre sento le sue parole le stò già versando il doccia schiuma nel buco…
Il mio cazzo è di nuovo durissimo, lo appoggio sul buchino, spingo….
Entra tutto, sento un piccolo grido di dolore…..
Fallo, spingilo dentro tutto, il mio culo non ha mai preso un cazzo…. Sfondami, ti prego….
Inizio a scoparle il culo con forza, le nel frattempo si masturba il clitoride…..
Sento che ha un orgasmo, un altro… trema, e queste vibrazioni mi fanno schizzare di nuovo anche a me….
Le vengo dentro, continuo a scoparla ancora un po’….
E poi sono esausto, lei è esausta……
Mi dice che la prossima volta vorrà più tempo per lei…. Come le avevo promesso vorrà scoparmi anche lei…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *