Category «Racconti erotici Etero»

I giochi adolescenziali

Io possedevo la fama di casanova, tutti pensavano che di donne ne avevo molte e con tutte facevo l’amore. Sapevo molto di sesso teorico, non sfiguravo nei discorsi, ma non lo avevo mai fatto. Un giorno andai in discoteca con amici. Tra questi c’era Luisa una ragazza che “gli uomini li conosceva bene”. Non c’era …

I giochi adolescenziali

Sabato sera abbiamo invitato a cene un collega con moglie, Marco e Valentina, due “bellissimi”. Ma essendo un collega ovviamente la cena non era per scopi goderecci, ma solo per passare un po’ di tempo a fare 4 chiacchere. Marco è un bellissimo ragazzo, palestrato, capelli lunghi, un passato da uomo immagine nelle discoteche romagnole. …

Eleonora la matura

Quella mattina , mi ritrovai solo con G. B., come spesso mi accadeva, nello squallido ufficio in cui in quegli anni prestavo servizio, ubicato nella ancor più spettrale veranda del terzo piano del comune; gli infissi ed i vetri di quella veranda se acquistassero l’uso della parola avrebbero tanto da raccontare! Gaetano, servile come sempre …

Eleonora la matura

Quella mattina , mi ritrovai solo con G. B., come spesso mi accadeva, nello squallido ufficio in cui in quegli anni prestavo servizio, ubicato nella ancor più spettrale veranda del terzo piano del comune; gli infissi ed i vetri di quella veranda se acquistassero l’uso della parola avrebbero tanto da raccontare! Gaetano, servile come sempre …

L’amica di mia mamma

L’amica di mia madre era ancora una bella donna ,un po’ andata forse, ma ancora eccitante. Aveva capelli neri ed enormi occhi scurissimi su un viso costantemente abbronzato leggermente ma fittamente punteggiato di efelidi. Aveva anche una bella bocca carnosa accuratamente dipinta con rossetti dai colori brillanti (rosso acceso o rosa). Un po’ pesante di …

Competizione in un vivaio

In un vivaio di piante lavorano delle ragazze. Samuele è un amico del proprietario.Il ragazzo si sentì chiamare. Si voltò e vide Stefania, una ragazza bassa coi capelli mori e a caschetto, leggermente truccata in viso, che chiedevaaiuto a scaricare la terra. Era una dipendente del vivaio. Samuele: “Ciao!”Stefania: “Ciao, mi aiuti?” Samuele: “Sì!” Stefania: …